La maglia del Gravel Club

Febbraio 2023 La maglia che identifica il Gravel Club ed i suoi amici e che ci piace indossare l’abbiamo voluta cosi’ perche’ ha i colori della natura e dell’ambiente in cui ci piace pedalare: verde come i prati ed i boschi e marrone come la terra ed il fango. Ne ricordiamo le principali caratteristiche: manica a giro, zip camlock, tessuti differenziati e dettagli particolari la inseriscono in un contesto di ALTISSIMA GAMMA (caratteristiche visibili nella scheda). La vestibilita’ e’ quella di un capo “race fit” e per nostra esperienza diretta il consiglio e’ di optare per una taglia superiore alla solita indossata anche a chi e’ abituato ad indossare capi tecnici molto fascianti (chi fosse interessato guardi bene la tabella taglie e chi e’ abituato a capi dalla vestibilità “regular” – più comoda – consigliamo anche 2 taglie in piu’ di questo modello, per avere una vestibilita’ simile a quella… Continue reading

Gravel Club – Il Giro dei 5 Rifugi (piu’ uno)

Torniamo dopo 1 anno a scrivere qui (anche se non ci siamo mai fermati e non abbiamo mai smesso di pedalare) per raccontarvi di un percorso che “puntiamo” da almeno un paio di anni e che, per svariati motivi, non siamo mai riusciti a pedalare… fino a quest’estate. Parliamo del Giro dei 5 Rifugi (zona Val Pusteria) che fino a qualche anno fa era percorribile soltanto con MTB o con mezzi adeguati a pedalare su sterrato (non sempre “compatto”). Siamo quindi partiti da Dobbiaco, percorrendo per una ventina di chilometri la ciclabile Dobbiaco-Cortina, lasciandola poi poco dopo Hospitale per iniziare a salire verso il primo dei 5 Rifugi. La nostra scelta e’ stata di salire per la strada asfaltata che dal parcheggio Sant’Uberto sale verso il Rifugio Ra Stua, praticamente senz’auto se non le navette che dal parcheggio portano i turisti fino al Ra Stua, appunto. Dal Ra Stua il… Continue reading

Gravel Club – Oltre allo Stelvio, c’e’ di piu’

Il Passo dello Stelvio… quanti ciclisti nella loro vita non hanno (o hanno avuto) il desiderio di scalare il Passo dello Stelvio per poterlo mettere nella bacheca dei ricordi, trofei, fotografie? Sul Passo dello Stelvio si puo’ arrivare dal versante di Bormio, dal versante di Santa Maria (Svizzera) e dal versante di Prato allo Stelvio, forse il piu’ famoso ed iconico, con i suoi 48 tornanti che nella parte finale si attorcigliano e contorcono su loro stessi, quasi come molti dei ciclisti che spesso percorrono quella strada… la fatica data dalla lunghezza della salita (24 km), unita alla sua costante pendenza ed alla quota (il Passo e’ a 2758 metri slm) sono fattori che creano un mix perfetto per mandare in crisi negli ultimi chilometri anche il piu’ allenato dei grimpeur. Per un ciclista che scala lo Stelvio con la classica bicidacorsa l’obiettivo e’ conquistare il Passo, cosa non indifferente… Continue reading

Gravel Club – Un altro giorno sulle Dolomiti

Lascia o raddoppia? Dopo il giro dell’anno scorso in cui pensavamo di aver raggiunto vette (non solo “morfologiche”) difficilmente eguagliabili in fatto di bellezza di paesaggi e contesti quest’anno siamo tornati e, dopo aver replicato (con qlc variante) il giro del 2020 in Val Duron e sull’Alpe di Siusi, ci siamo spostati sul versante opposto della Val di Fassa. Partenza sempre da Pozza di Fassa dirigendoci in leggera discesa verso Moena da dove iniziamo a salire verso il Passo San Pellegrino alternando tratti sulla strada asfaltata (SS346) a tratti su strade secondarie adiacenti o su forestali; arrivati al Passo San Pellegrino proseguiamo quindi verso il Rifugio Fuciade su una strada semipianeggiante (inizio su asfalto poi su bella strada bianca) andando verso il primo dei nostri traguardi di giornata (molta gente affolla il rifugio e facciamo una “toccata e fuga” senza sosta) in un contesto e con panorami davvero da favola. E… Continue reading

Gravel Club – Un Tour Dolo-MITICO (un anno dopo)

Nel 2020 la “scoperta” di questo itinerario fattibile (con le gamba e i rapporti giusti) in Gravel (vedi precedente resoconto) Nel 2021 siamo tornati; pochi ma buoni e con in testa tutti la stessa idea: godersi il percorso senza aver fretta di correre via o di non fermarsi a mangiare in una delle splendide malghe presenti sull’Altopiano di Siusi (per l’occasione pedalato un po’ di piu’). Punto di partenza di nuovo Pozza di Fassa per avere qualche chilometro di ciclabile (poca, siamo rimasti nella forestale sul lato opposto dell’Avisio, bellissima!!!)  per scaldare le gambe. Questa volta la salita parte da Campitello, la salita “ufficiale” passando davanti alle decine di turisti che in fila attendono i bus navetta che li porteranno in quota… turisti che ci guardano un po’ sgranando gli occhi consapevoli (noi come loro) di quello che ci aspetta (sia in termini di fatica che in termini di paesaggi)…. Continue reading

Gravel Club – Dall’alba al tramonto tra Colline Moreniche e Garda Bresciano

INTRODUZIONE Siamo alla vigilia di Pasqua 2021, la seconda in ZONA ROSSA, dovuta al Lockdown per la Pandemia da Covid-19 che da oltre un anno ci sta tenendo, piu’ o meno, imbrigliati e bloccati. Un passo indietro: qualche giorno prima riguardando fotografie e video di vecchi giri gia’ fatti, l’occhio cade su una delle escursioni nella zona Bresciana del Garda, quella con le strade forestali e militari (questa), effettuate proprio alla fine del precedente lockdown, non essendo ancora possibile uscire dalla regione. Non ci si puo’ nemmeno ancora muovere in auto quindi quel giro da farsi durante le ore libere dal coprifuoco (5-22) e’ praticamente impossibile… o no? Inizia il lavoro di preparazione del percorso su Komoot e alla fine, rinunciando alla parte piu’ a nord della Valvestino, il percorso che ne esce e’ affrontabile in giornata. Deciso: si va, in solitaria (la compagnia va bene ma quando si fanno… Continue reading

Gravel Club – Un Tour Dolo-MITICO

Il Gravel inteso in senso stretto, quello su strade bianche, di campagna, che si sposa con un diverso modo di fare “cicloturismo” e’ indubbiamente quello che siamo piu’ abituati a vedere e, probabilmente per la maggior parte dei gravel-pedalatori, a fare. Ma il Gravel e’ comunque per noi un modo anche per ESPLORARE il territorio in tutte le sue forme. Siamo sempre stati amanti della montagna e dei contesti dolomitici, negli anni passati pedalati sulle salite piu’ conosciute e famose, rese tali sia dalle imprese dei ciclisti professionisti che vi transitavano durante le corse (Giro d’Italia in primis) sia da manifestazioni “di massa” dirette proprio ai cicloamatori (pensiamo ad esempio al “Sella Ronda Bike Day” o alle giornate di chiusura dei Passi) o per le Granfondo, sia stradali che MTB. E cosi’ nasce l’idea di questo giro che unisca le salite ed i contesti dolomitici alla nostra voglia di esplorare…. Continue reading

Gravel Club goes to Bam Campfire – Rifugio Lausen

Siamo saliti al Rifugio Lausen per provare il percorso che il 26 settembre pedaleremo da Mantova (la sede originaria del BAM Bicycle Adventure Meeting) al Rifugio Lausen, dove si svolgerà BAM! 2020 – Campfire Edition. Siamo saliti una prima volta, dopo aver pianificato il percorso “sulla carta” ed abbiamo visto cose che ci sono piaciute (e che abbiamo tenuto) ed altre che ci sono piaciute meno (e le abbiamo cambiate). Siamo saliti quindi una seconda volta, per riprovare il percorso soltanto con quello che ci era piaciuto e con quello che abbiamo cambiato. La traccia “intera” inizia a Mantova ed arriva al Rifugio Lausen passando per Verona, piazza Bra, da dove altri gruppi partiranno: la tratta da Mantova a Verona sarà tipicamente Gravel fino a Custoza, poi si pedalerà di più su asfalto cercando di stare su percorsi comunque ciclabili o su ciclovie: sarà un percorso “facile” con poco dislivello e nessuna difficoltà. La… Continue reading

Giro delle Citta’ Murate

Giro Gravel di circa 100 km, lungo l’anello delle Citta’ Murate, con “divagazione” sui Colli Euganei L’appuntamento per il Gravel Club questa volta e’ a Montagnana, una delle Città Murate che attraverseremo nella giornata da passare in bicicletta. L’occasione e’ quella di rivedere amici non troppo lontani fisicamente ma indubbiamente vicinissimi come spirito con cui si affrontano le escursioni. Manuele fa da “capofila-guida” e si parte ugualmente (ovviamente) nonostante il meteo non sia proprio quello previsto dai viri siti che prevedevano solo qualche velatura… Da Montagnana si percorre quindi l’argine del Fiume Frassine fino ad Este, dove si fa un veloce passaggio (per tornare successivamente) e si sale verso Calaone, si sfiora Valle San Giorgio, si percorre la strada della Scaiara in salita e si scende verso Arqua’ Petrarca, proseguendo verso Monselice e tornando quindi verso Este dove dopo aver fatto un giro all’interno dei giardini del Castello Carrarese, arriva… Continue reading

Val di Fumo

L’anno scorso a poche centinaia di metri dal Rifugio Val di Fumo si era interrotto il giro fatto in giornata, in solitaria. Quest’anno la decisione e’ stata quella di rilanciare, alzando la posta: 2 giorni, distanza raddoppiata, ottimi compagni di viaggio. ALL IN: o tutto, o niente…  Si parte alle 5.30 da Mantova, direzione Lago di Garda. Per strada, nessuno… solo noi. Inizia ad albeggiare e sembra che la giornata che ci aspetta sia di quelle giuste: ne’ troppo caldo, ne’ troppo umido. Velocemente arriviamo sul Lago di Garda, sponda orientale, sempre con un buon passo. Arrivati a Riva del Garda (a meta’ chilometraggio previsto) si inizia a salire davvero, percorrendo la vecchia Strada del Ponale. Costeggiando il Lago di Ledro, sponda orientale anche li’, ci concediamo un panino prima di iniziare a scendere dal Passo d’Ampola fino in Val Sabbia, risalendo la quale andremo a cominciare la lunghissima (ri)salita… Continue reading