GARDA SUD ORIENTALE

Il Lago di Garda e’ una perla incastonata tra le Colline Moreniche (a sud), il massiccio del Monte Baldo a Est, il Parco dell’Alto Garda bresciano sovrastato dal Monte Tremalzo (a ovest) e la zona alpina del Parco dell’Adamello (a nord-ovest).

Molto frequentato da turisti (soprattutto del nord Europa) e da ciclisti di ogni tipo (road e offroad) si presta sia nella zona propriamente adiacente al Lago (soprattutto nella parte a sud) sia nelle alture che lo circondano (centro-nord) ad incontrare le esigenze di tutti, offrendo itinerari di svariate difficolta’ ma accomunati tutti da panorami splendidi e suggestivi paesaggi.

Il percorso che qui presentiamo che parte da Peschiera del Garda e’ un percorso da pedalarsi preferibilmente nel periodo invernale (soprattutto se la giornata e’ limpida e tersa) per poter godere appieno di tutte le viste che offre e senza creare disagio e disturbi ai pedoni (potenzialmente) presenti nei primi 15 km, dove va a snodarsi lungo un tratto ciclabile (70% sterrato / 30% asfaltato)-(in estate impraticabili),

Percorsi i primi 15 kilometri, praticamente a pochi metri dall’acqua (alcuni di questi sulla spiaggia di Bardolino), si inizia a salire verso le alture dell’entroterra. Senza mai raggiungere quote elevate e’ tutto un susseguirsi di saliscendi per i successivi 25 kilometri, affrontando anche tratti con pendenze decisamente impegnative.

Gli ultimi 10-15 kilometri, comunque non propriamente piatti, ci riportano verso Peschiera del Garda, da cui siamo partiti, in mezzo a vigneti ed ulivi.

Il percorso nel suo complesso si snoda tra ciclabili, sterrati, ghiaiate, singletrack, strade asfaltate a bassissima densita’ di traffico… un modo di pedalare tranquillo e rilassato in mezzo alla natura.

I commenti sono chiusi